Offerta Plotter Hp Tasso 0 5/5 (488)

Offerta Plotter Hp 2018 Tasso 0

Offerta Tasso 0% Plotter Hp Designjet e Latex Dicembre 2018

LEASING e/o NOLEGGIO*** 36 o 48 MESI A TASSO 0%

PRODOTTI IN OFFERTA, PREZZI INDICATIVI. RICHIEDI LA TUA OFFERTA PERSONAL,  INVIACI UNA MAIL 


PER FAR FRONTE ALLA MOLTE RICHIESTE RIMASTE INEVASE IL TASSO ZERO E’ STATO PROROGATO SINO AL 15 DICEMBRE 2018, COSA ASPETTI ANCORA?!


I Plotter sono acquistabili anche cash. IL Leasing (finanziario e/o operativo) a Tasso Zero è una proposta Hp molto conveniente e utile anche per beneficiare del SUPER AMMORTAMENTO DEL 130%

La SUPERVALUTAZIONE dei Plotter usati (ANCHE NON HP) è cumulabile con il Leasing a Tasso 0%.

MODELLI PRINCIPALI E OFFERTE (CHIEDI L’OFFERTA A TE RISERVATA):

Offerta Plotter Hp 2018 Tasso 0

Offerta Plotter Hp 2018 Tasso 0

Pensiamo a tutto noi. Sia per la richiesta del leasing che per la supervalutazione dell’usato

Attenzione: il prezzo del T1700PS indicato è errato, il prezzo corretto è di € 102/mese*

Per poter aprire una richiesta di Tasso Zero necessitiamo di:

Ragione Sociale Completa
Copia Documento Legale Rappresentante (con foto ben visibile) copia certif. attribuzione p. iva (o dichiarazione attestante) dati bancari: banca, num. c/c. abi, cab, cin, indirizzo banca copia tesserino iscrizione ordine o camerale per le aziende Il trasporto è sempre inteso a piano stradale. Per consegne al piano sede del cliente occorre fare quotazione a parte in base alle caratteristiche (piano, eventuale ascensore capiente, eventuale salita con gru esterna, eventuale disponibilità di personale del cliente stesso che possa provvedere alla salita del plotter, etc…

*Es. Leasing 48 mesi. Iva e spese escluse
Per il T7200 è obbligatorio il Care Pack 24 mesi
Se dobbiamo ritirare noi i plotter usati, nei casi in cui ci è possibile e per scelta del cliente, saranno detratti € 150,00 + iva dall’importo del trade in. 

Offerta Plotter Hp Autunno 2018 Tasso 0

Alla Promo Tasso 0% è abbinabile anche lo speciale programma Hp Trade In per la supervalutazione dell’usato

CONTATTI PER QUESTA PROMO:

Offerta Plotter Hp 2018 Tasso 0%

 

 

 

Offerta Plotter Hp 2018 Tasso 0%

Anche via Whatsapp

 

Oppure scrivendoci a: info@plotterhpitalia.it

 

E se volete approfondimenti sul Super ammortamento Plotter Hp ecco i link ai siti dei professionisti:

Professione Architetto

ConfProfessioni

ForexInfo

Facebook

 

Offerta Plotter Hp 2018 Tasso 0%

Offerta Plotter Hp 2018 Tasso 0

Offerta Plotter Hp  2018 Tasso 0
Offerta Plotter Hp 2018 Tasso 0%
Offerte plotter Hp Designjet T7200
Offerta Plotter Hp Tasso 0%

Offerta Plotter Hp Tasso 0

Offerta Plotter Hp 2018 Tasso 0

 acquistare plotter hp 2018 con supervalutazione usato

www.cambiaplotter.it
w
ww.noleggioplotterhp.biz

*** Il Leasing operativo o noleggio prevede gli stessi canoni ma cambiano le modalità contrattuali.
In questo momento, essendo in atto in superammortamento, è conveniente il leasing finanziario ma se il cliente preferisce, per motivi suoi, il noleggio, per noi non cambia nulla!

Vedi anche

Please rate this

Offerta Platinum Plotter Hp Designjet T1700DR PS 5/5 (13)

Offerta Platinum Plotter Hp Designjet T1700DR PS

Offerta Platinum Plotter Hp Designjet T1700DR PS

Offerta Platinum Plotter Hp Designjet T1700DR PS

Offerta Platinum Plotter Hp Designjet T1700DR PS tutto compreso da € 192/mese*

L’offerta comprende il Plotter Hp Designjet T1700DR PS (doppio rotolo, Adobe Postscript, Adobe PDF Print Engine Appe 4); 3 anni di garanzia on site NBD (presso il cliente) Inchiostro per 3 anni**

PROTEZIONE: proteggete il vostro lavoro e le vostre informazioni

Proteggete le stampanti/i dati dagli accessi non autorizzati mediante l’avvio sicuro con HP Secure Boot, la funzione di whitelisting, il disco rigido crittografato e altro ancora.

Proteggete i documenti e la riservatezza con soluzioni di autenticazione quali lettori di carte e stampa con PIN.1

Proteggete le vostre stampanti con HP JetAdvantage Security Manager; gestite il parco dispositivi da remoto con HP Web Jetadmin.

EFFICIENZA: il PC non si bloccherà più

I driver Adobe PDF2 consentono di liberare spazio sul computer subito dopo l’invio alla stampa, anche nel caso dei file più complessi.

Nessuna interruzione: opzioni doppio rotolo per ridurre la frequenza di sostituzione; i due rotoli raddoppiano la capacità e facilitano il passaggio da un tipo di carta all’altro.3

Gestione di file complessi: un potente sistema di elaborazione4, 128 GB di memoria5, unità disco rigido da 500 GB a 116 pagine A1 all’ora.

PRECISIONE: colori sempre accurati per migliorare il lavoro

Colori brillanti e immagini di qualità eccezionale, anche su carta comune, grazie agli inchiostri HP Bright Office.

Riproducete lucidi, livelli, palette di colori e gradienti con Adobe PDF Print Engine integrato.2

I profili ottimizzati consentono di riprodurre tonalità di colori distinte; gli inchiostri a colore/grigio/nero fotografico consentono di ottenere colori tenui e toni scuri.

Offerta Platinum Plotter Hp Designjet T1700DR PS

https://www.linkedin.com/feed/update/urn:li:activity:6432624719425609728

Offerta Plotter Hp Designjet T1700

 

*Es. Leasing 36 mesi a tasso zero. Iva e spese escluse
** La soluzione prevede un set di 6 cartucce da 300ml oltre quelle che escono di serie. I 3 anni di stampe sono calcolati per la stampa cad con un consumo medio di circa 3 rotoli al mese.
Per esigenze diverse l’offerta va rivista.

Please rate this

Bonus Sud beni strumentali 5/5 (32)

Bonus Sud beni strumentali

Beni strumentali: incrementato il credito d’imposta al Sud

Con un emendamento al disegno di legge di conversione del decreto per il Mezzogiorno – D.L. n. 243/2016 (A.C. 4200), è stato aumentato, al massimo consentito, il credito d’imposta per l’acquisto di beni strumentali. In particolare, per le grandi aziende in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sicilia e Sardegna, si passa dall’attuale 10% al 25%, per le medie dal 15% al 35% e per le piccole dal 20% al 45%.

Ciò vuol dire che un plotter di 5000 euro ne verrà a costare 1000!!!

Bonus Sud beni strumentali

 

Ergo, se state pensando di acquistare un nuovo plotter Hp, sappiate che questo è il momento migliore di sempre! Infatti al Tasso Zero ed alla Supervalutazione dell’usato offerti da Hp e da noi Partner Certificati, si aggiungono il SuperAmmortamento del 140% e il credito d’imposta sino al 45% dell’investimento (al netto del Superammortamento) !!

COSA ASPETTATE ANCORA? I FONDI STATALI SONO LIMITATI!!

Nell’intento di sostenere in maniera intelligente e mirata il tessuto produttivo del Paese, con un emendamento al Ddl di conversione del decreto sul Mezzogiorno, approvato dalla Commissione Bilancio della Camera, è stato aumentato, al massimo consentito, il credito d’imposta per gli investimenti in beni strumentali.
Il decreto legge Sud, infatti, amplia le aliquote applicate al credito d’imposta per i beni strumentali, nonché i criteri di accesso.
Per le grandi aziende in Basilicata, Calabria, Campania, PugliaSicilia e Sardegna si passa dall’attuale 10% al 25%, per le medie dal 15% al 35% e per le piccole dal 20% al 45%.
La viceministro allo Sviluppo economico Teresa Bellanova ritiene che sia “un sostegno reale alle imprese che resistono all’onda lunga della crisi, in particolare le piccole e medie imprese, che rappresentano l’ossatura, e la chiave di volta dello sviluppo in particolare a Sud. Consapevoli che se siamo in grado di dare risposte concrete al Mezzogiorno, se riusciamo a colmare il gap con il resto del Paese non con l’assistenzialismo ma individuando i reali fattori di progresso basati sulle potenzialità reali del territorio, facciamo crescere il Mezzogiorno e crescere tutto il Paese”.

Il testo dell’emendamento

Bonus Sud beni strumentali

Art. 3-bis (Misure in materia di credito di imposta)
  1. L’articolo 1, comma 98, della legge 28 dicembre 2015, n. 208, è sostituito dal seguente:
  «98. Alle imprese che effettuano l’acquisizione dei beni strumentali nuovi indicati nel comma 99, destinati a strutture produttive ubicate nelle zone assistite delle regioni Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna, ammissibili alle deroghe previste dall’articolo 107, paragrafo 3, lettera a), del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea e nelle zone assistite delle regioni Molise e Abruzzo, ammissibili alle deroghe previste dall’articolo 107, paragrafo 3, lettera c), del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea, come individuate dalla Carta degli aiuti a finalità regionale 2014-2020 C (2014) 6424 final del 16 settembre 2014, come modificata dalla Decisione C (2016) 5938 final del 23 settembre 2016, fino al 31 dicembre 2019 è attribuito un credito d’imposta nella misura massima consentita dalla citata Carta. Alle imprese attive nel settore della produzione primaria di prodotti agricoli, nel settore della pesca e dell’acquacoltura, disciplinato dal regolamento (UE) n. 1379/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio, dell’11 dicembre 2013, e nel settore della trasformazione e della commercializzazione di prodotti agricoli e della pesca e dell’acquacoltura, che effettuano l’acquisizione di beni strumentali nuovi, gli aiuti sono concessi nei limiti e alle condizioni previsti dalla normativa europea in materia di aiuti di Stato nei settori agricolo, forestale e delle zone rurali e ittico.».
  2. L’articolo 1, comma 101, della legge 28 dicembre 2015, n. 208, è sostituito dal seguente:
  «101. Il credito d’imposta è commisurato alla quota del costo complessivo dei beni indicati nel comma 99, nel limite massimo, per ciascun progetto di investimento, di 3 milioni di euro per le piccole imprese, di 10 milioni di euro per le medie imprese e di 15 milioni di euro per le grandi imprese. Per gli investimenti effettuati mediante contratti di locazione finanziaria, si assume il costo sostenuto dal locatore per l’acquisto dei beni; tale costo non comprende le spese di manutenzione.».
  3. L’articolo 1, comma 102, della legge 28 dicembre 2015, n. 208, è sostituito dal seguente:
  «102. Il credito d’imposta è cumulabile con aiuti de minimis e con altri aiuti di Stato che abbiano ad oggetto i medesimi costi ammessi al beneficio, a condizione che tale cumulo non porti al superamento dell’intensità o dell’importo di aiuto più elevati consentiti dalle pertinenti discipline europee di riferimento.».
  4. L’articolo 1, comma 105, della legge 28 dicembre 2015, n. 208, è sostituito dal seguente:
  «105. Se i beni oggetto dell’agevolazione non entrano in funzione entro il secondo periodo d’imposta successivo a quello della loro acquisizione o ultimazione, il credito d’imposta è rideterminato escludendo dagli investimenti agevolati il costo dei beni non entrati in funzione. Se, entro il quinto periodo d’imposta successivo a quello nel quale sono entrati in funzione, i beni sono dismessi, ceduti a terzi, destinati a finalità estranee all’esercizio dell’impresa ovvero destinati a strutture produttive diverse da quelle che hanno dato diritto all’agevolazione, il credito d’imposta è rideterminato escludendo dagli investimenti agevolati il costo dei beni anzidetti. Per i beni acquisiti in locazione finanziaria, le disposizioni di cui al presente comma si applicano anche se non viene esercitato il riscatto. Il credito d’imposta indebitamente utilizzato rispetto all’importo rideterminato secondo le disposizioni del presente comma è restituito mediante versamento da eseguire entro il termine stabilito per il versamento a saldo dell’imposta sui redditi dovuta per il periodo d’imposta in cui si verificano le ipotesi ivi indicate.».
  5. Le disposizioni di cui ai commi 1, 2, 3 e 4 si applicano a decorrere dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto.

Bonus Sud beni strumentali Ulteriore Fonte: Il Sole24 Ore

Bonus Sud beni strumentali

 

Bonus Sud beni strumentali

 

 L’acquisto di un plotter nuovo è un investimento che va in prospettiva futura, è uno strumento di lavoro che genera profitto e non va trascurata la sua scelta.

Va comprato in base alle proprie esigenze di lavoro, quindi per evitare di ritrovarsi con  un plotter non adatto al tipo di  lavoro da svolgere e trovarsi poi  una macchina inutilizzabile.

Da noi  Hp puoi avvalerti della consulenza trentennale del nostro commerciale Leo Aruta che saprà guidarti nella scelta del plotter adatto  per la tua azienda!!

CONTATTACI

 3473001401 o invia email assistenza.hp@gmail.com 

il ns. commerciale sarà a tua disposizione per ogni chiarimento e scoprirai le offerte del mese, la possibilità di supervalutazione del tuo vecchio plotter, pagamenti con leasing tasso zero o noleggi operativi.

 

Bonus Sud beni strumentali

Please rate this

Fondi UE, Campania: Stanziati 17 milioni per i liberi professionisti 5/5 (4)

Fondi UE, Campania: Stanziati 17 milioni per i liberi professionisti

Fondi UE, Campania: Stanziati 17 milioni per i liberi professionisti

CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELLE SPESE DI INVESTIMENTO IN IMPIANTI E BENI INTANGIBILI PER 10 MILIONI DI EURO.

Chiedici subito un preventivo per plotter e Workstation Hp utili per la Tua attività professionale. ma sbrigati perchè i fondi sono limitati e le domande vanno presentate entro il 31 maggio 2017!

[contact-form-7 404 "Not Found"]
Prima però leggi la ns policy privacy. L’invio del modulo sancisce il Tuo consenso al trattamento.


L’avviso prevede il finanziamento di programmi di investimento finalizzati all’avvio e allo sviluppo di attività professionali attraverso l’utilizzo di nuove tecnologie e l’innovazione tecnologica e prevede tra le spese ammissibili:

  • spese per investimenti materiali
    Esempio:
    acquisti macchinari,
    attrezzature a tecnologia avanzata,
    ecc.;
  • spese per investimenti immateriali
    Esempio:
    acquisto brevetti,
    licenze,
    software,
    certificazioni,
    ecc.

BENEFICIARI

Possono presentare domanda di agevolazione a valere sul presente Avviso Pubblico i liberi professionisti, in quanto soggetti che esercitano attività economica, che si trovino in una delle seguenti condizioni:

  • a) siano liberi professionisti in forma singola che abbiano eletto a luogo di esercizio prevalente dell’attività professionale uno dei Comuni della Regione Campania;
  • b) siano “aspiranti liberi professionisti in forma singola” ossia persone fisiche, non ancora in possesso di una partita IVA riferibile all’attività professionale che intendono avviare. Tali soggetti sono tenuti, prima dell’adozione del provvedimento di concessione, ad:
    · aprire la partita IVA riferibile all’attività professionale oggetto del programma di investimento presentato.
    · avviare tale attività professionale in un luogo di esercizio in Regione Campania;
  • c) associazioni tra professionisti mono e multidisciplinari aventi il luogo principale di esercizio nel territorio della Regione Campania.

INVESTIMENTI AMMISSIBILI

Sono ammissibili alle agevolazioni i programmi di investimento finalizzati all’avvio e allo sviluppo di attività professionali da svolgere in luoghi di esercizio ubicati sul territorio della Regione Campania che presentino spese in attivi materiali e immateriali per l’innovazione tecnologica e digitale pari almeno al 70% del programma di investimento.

CONTRIBUTO

L’agevolazione concedibile con il presente avviso pubblico è un contributo in conto capitale a titolo di “de minimis”.

Il contributo massimo concedibile non potrà superare € 25.000,00.

DOMANDE

a decorrere dal 90° giorno dalla pubblicazione del presente Avviso sul BURC, i richiedenti procedono all’invio del modulo e dei relativi allegati, entro e non oltre le ore 18.00 del 31 maggio 2017, salvo proroghe;

 

Fondi UE, Campania: Stanziati 17 milioni per i liberi professionisti

FontI: Regione Campania
Notiziario finanziario

 

Please rate this

Fondi UE, Campania: Stanziati 17 milioni per i liberi professionisti 5/5 (1)

Fondi UE, Campania: Stanziati 17 milioni per i liberi professionisti

Fondi UE, Campania: Stanziati 17 milioni per i liberi professionisti

CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELLE SPESE DI INVESTIMENTO IN IMPIANTI E BENI INTANGIBILI PER 10 MILIONI DI EURO.

Chiedici subito un preventivo per plotter e Workstation Hp utili per la Tua attività professionale. ma sbrigati perchè i fondi sono limitati e le domande vanno presentate entro il 31 maggio 2017!

[contact-form-7 404 "Not Found"]
Prima però leggi la ns policy privacy. L’invio del modulo sancisce il Tuo consenso al trattamento.


L’avviso prevede il finanziamento di programmi di investimento finalizzati all’avvio e allo sviluppo di attività professionali attraverso l’utilizzo di nuove tecnologie e l’innovazione tecnologica e prevede tra le spese ammissibili:

  • spese per investimenti materiali
    Esempio:
    acquisti macchinari,
    attrezzature a tecnologia avanzata,
    ecc.;
  • spese per investimenti immateriali
    Esempio:
    acquisto brevetti,
    licenze,
    software,
    certificazioni,
    ecc.

BENEFICIARI

Possono presentare domanda di agevolazione a valere sul presente Avviso Pubblico i liberi professionisti, in quanto soggetti che esercitano attività economica, che si trovino in una delle seguenti condizioni:

  • a) siano liberi professionisti in forma singola che abbiano eletto a luogo di esercizio prevalente dell’attività professionale uno dei Comuni della Regione Campania;
  • b) siano “aspiranti liberi professionisti in forma singola” ossia persone fisiche, non ancora in possesso di una partita IVA riferibile all’attività professionale che intendono avviare. Tali soggetti sono tenuti, prima dell’adozione del provvedimento di concessione, ad:
    · aprire la partita IVA riferibile all’attività professionale oggetto del programma di investimento presentato.
    · avviare tale attività professionale in un luogo di esercizio in Regione Campania;
  • c) associazioni tra professionisti mono e multidisciplinari aventi il luogo principale di esercizio nel territorio della Regione Campania.

INVESTIMENTI AMMISSIBILI

Sono ammissibili alle agevolazioni i programmi di investimento finalizzati all’avvio e allo sviluppo di attività professionali da svolgere in luoghi di esercizio ubicati sul territorio della Regione Campania che presentino spese in attivi materiali e immateriali per l’innovazione tecnologica e digitale pari almeno al 70% del programma di investimento.

CONTRIBUTO

L’agevolazione concedibile con il presente avviso pubblico è un contributo in conto capitale a titolo di “de minimis”.

Il contributo massimo concedibile non potrà superare € 25.000,00.

DOMANDE

a decorrere dal 90° giorno dalla pubblicazione del presente Avviso sul BURC, i richiedenti procedono all’invio del modulo e dei relativi allegati, entro e non oltre le ore 18.00 del 31 maggio 2017, salvo proroghe;

 

Fondi UE, Campania: Stanziati 17 milioni per i liberi professionisti

FontI: Regione Campania
Notiziario finanziario

 

Please rate this